Risucchiata da un macchinario, muore operaia di 22 anni. Era diventata mamma da poco tempo

2697

Terribile tragedia sul posto di lavoro a Montemurlo, (provincia di Prato), dove una giovane operaia, Luana D’Orazio 22enne mamma di un bambino di 5 anni è stata stritolata da un macchinario in un’azienda tessile uccidendola

Viveva a Pistoia col suo bimbo insieme ai genitori e il fratello . Il dramma è accaduto poco prima delle 10 del mattino, secondo le prime  ricostruzioni, la giovane sarebbe rimasta impigliata nel rullo del macchinario a cui stava lavorando venendone risucchiata, quando i colleghi sono riusciti a fermare la macchina per Luana D’Orazio non c’era ormai più nulla da fare. Un collega che lavorava di spalle a Lei ha detto di “non aver udito grida di aiuto

I presenti raccontano che il suo corpo fosse straziato e che a nulla sono valsi gli interventi dei soccorsi immediatamente giunti in loco con l’ambulanza. Il macchinario e l’area circostante l’azienda tessile sono stati posti sotto sequestro per la verifica dei dispositivi di sicurezza. La magistratura ha disposto l’autopsia. I familiari dell’operaia sono stati informati immediatamente dell’accaduto.

Seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.