Arrestato il marito della donna morta carbonizzata

230

I Carabinieri hanno arrestato, nella giornata di ieri, un uomo di 70 anni accusato della morte della moglie e di una sua amica. Il presunto colpevole è stato indagato per diverso tempo dalla Procura di Treviso, dopo che nella primavera dello scorso anno le due donne erano rimaste carbonizzate a causa di un incendio. L’accusa, quindi, è di duplice omicidio aggravato. Le due vittime si chiamavano Franca Fava e Fiorella Sandre: la prima, che all’epoca del decesso aveva 68 anni, era la moglie del presunto assassino; la seconda, che aveva 74 anni, era una sua amica. Le fiamme erano divampate nell’abitazione della coppia di Castagnole di Paese, in provincia di Treviso: era il 10 giugno del 2020.

Il giudice per le indagini preliminari di Treviso così ha emesso un’ordinanza di custodia che ieri è stata eseguita dai Carabinieri del comando di Montebelluna. Le indagini avevano permesso di appurare che l’incendio che aveva colpito l’appartamento era stato appiccato in maniera intenzionale. Secondo le ricostruzioni effettuate dalle forze dell’ordine, alle origini del doppio assassinio ci sarebbe stato il desiderio di riscuotere il premio assicurativo dovuto sia per la morte della moglie che per i danni dell’incendio.

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.