Colpo di scena sul caso Viviana: la scoperta sul pilone che potrebbe cambiare tutto

570
Viviana Gioele

Proseguono le indagini da parte degli inquirenti a Caronia (Messina), tentando di fare chiarezza sulla morte di Viviana Parisi e del figlio Gioele, deceduti in circostanze ancora da chiarire dopo essere scomparsi lo scorso 3 agosto scorso.

Parla l’avvocato “Riteniamo che i due siano stati separati da un’azione improvvisa e tutt’altro che volontaria”, si aspetta l’autorizzazione per poter accedere alle immagini satellitari. I punti ancora da chiarire: sono i segni di morsi sul gomito e la caviglia di Viviana, le due impronte ritrovate sul traliccio da cui si pensa che la donna sia caduta, impronte ritrovate ad un’altezza tale non compatibile a causare una caduta mortale.

Questi alcuni dei motivi per i quali si è fatta strada l’ipotesi dell’aggressione ed uccisione ad opera di animali, che non esclude al momento ancora il coinvolgimento di esseri umani.

Daniele Mondello marito di Viviana e padre di Gioele:chiediamo nuovi esami in alcuni luoghi delle campagne di Caronia dove erano presenti dei cani,”scrive in un post pubblicato su Facebook, “Abbiamo notato in una zona la presenza di cani feroci che potevano facilmente uscire da un recinto e abbiamo scoperto che in precedenza i cani erano tre e ora ne erano presenti solo due “.

La distanza del ritrovamento dei cadaveri resta uno dei punti oscuri: “Bisogna infatti attraversare una collina per raggiungere il luogo dove è stato trovato Gioele partendo dal traliccio. Le immagini satellitari già il 4 agosto collocavano i resti del bimbo nei pressi del punto del ritrovamento avvenuto due settimane dopo. Riteniamo che i due siano stati separati da un’azione improvvisa e tutt’altro che volontaria”, racconta l’avvocato Claudio Mondello                     su Messina Today

Abbiamo creato uno nuovo spazio di PREGHIERA 🙏

Invia la tua richiesta di Preghiera

Pregate per me! Un gesto semplice che da secoli aiuta gli uomini ad illuminare la speranza per qualcosa o a ricordare qualcuno. Un gesto semplice, per dire una preghiera, per ricordare la memoria di un nostro Caro, per chiedere aiuto se si è in difficoltà, per ringraziare un grazia ricevuta … Un modo per illuminare il nostro cuore e iniziare un nuovo giorno. (Clicca su Prega per me)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.