Giovane disabile positiva al Covid violentata nella struttura di cura durante il lockdown: la ragazza è rimasta incinta,la procura indaga

268
Giovane disabile positiva al Covid violentata nella struttura di cura durante il lockdown

ENNALa Procura di Enna ha aperto un fascicolo per violenza sessuale subita da una giovane disabile con gravi problemi mentali ospite del centro specializzato Oasi di Troina, in provincia di Enna: la donna ora aspetta un bambino, la gravidanza della disabile che ha subito la violenza risalirebbe proprio allo scorso aprile.

Dalle circostanze che emergono dall’inchiesta, il quotidiano La Sicilia riferisce che il centro specializzato è l’Oasi di Troina, l’ospedale privato che è stato uno dei più grossi focolai siciliani della prima ondata di coronavirus.

L’istituto dell’Ennese ad alta specializzazione per la cura e l’assistenza di disabili mentali gravi. Proprio in questo nosocomio erano stati registrati 175 casi positivi al Covid-19 tra ospiti e operatori.

La squadra mobile della Questura di Enna sta svolgendo le indagini su questo anomalo caso di violenza sessuale e sta sentendo da giorni medici, infermieri, personale della struttura e le persone che sono state a contatto con la giovane per ricostruire tutta la vicenda.

Abbiamo creato uno nuovo spazio di PREGHIERA 🙏

Invia la tua richiesta di Preghiera

Pregate per me! Un gesto semplice che da secoli aiuta gli uomini ad illuminare la speranza per qualcosa o a ricordare qualcuno. Un gesto semplice, per dire una preghiera, per ricordare la memoria di un nostro Caro, per chiedere aiuto se si è in difficoltà, per ringraziare un grazia ricevuta … Un modo per illuminare il nostro cuore e iniziare un nuovo giorno. (Clicca su Prega per me)

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.