Ancora attendiamo la Primavera, ma già sappiamo che estate ci attende. Secondo le previsioni di ilmeteo.it, infatti, dovremo aspettarci un luglio e un agosto roventi. “Con le proiezioni sul lungo periodo che ci arrivano dal più importante centro di ricerca meteo a livello europeo (European Centre for Medium-Range Weather Forecasts) possiamo provare ad ipotizzare come sarà la prossima stagione Estiva analizzando temperature e precipitazioni”, si legge sul sito.

”Le cause che renderanno l’aria irrespirabile sono riconducibili all’arrivo de El Niño, riscaldamento superficiale delle acque del pacifico che nelle ultime settimane hanno subito un repentino rialzo rispetto alla situazione di qualche mese fa”. Riporta il sito di informazione Meteo. Da fine maggio si potrà avere già un anticipo di estate con temperature molto calde e un tasso di umidità elevato che renderà l’aria umida e afosa. In alcune regioni a fine maggio si supereranno già i 30 gradi e la situazione pare non migliorerà per tutta la stagione.

”Anche giugno quindi si aprirà con l’Anticiclone Africano di matrice Sub-Tropicale e con il passare dei giorni diventerà sempre più insistente con un aumento dei tassi d’umidità che renderanno l’aria afosa e particolarmente fastidiosa.

A luglio e agosto invece prepariamoci ad entrare nella fornace. Saranno giorni con caldo senza sosta da metà luglio fino a Ferragosto”, proseguono i metereologi che parlano di temperature torride sia di giorno che di notte. Il tutto verrà interrotto bruscamente (da fine luglio fino a Ferragosto) da veloci ma feroci ondate di maltempo che provocheranno fenomeni violenti.

La causa sarà proprio il caldo che farà da carburante alla creazione di Tornado, trombe d’aria, grandinate funeste, alluvioni lampo e nubifragi. Insomma, ci aspetta un’estate molto calda, afosa e siccitosa, con una media di 2-3 gradi oltre la norma. Oltre al caldo ribadiamo la presenza di fenomeni violenti.

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

Informazioni Personali

Totale Donazione: 20,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome