Preghiera dell’operaio

367
Gesù

Gesù, divino operaio e amico degli operai, volgi il tuo sguardo benigno sul mondo del lavoro.

Ti presentiamo i bisogni di quanti compiono un lavoro intellettuale, morale o materiale.

Vedi in quali fatiche, in quali sofferenze e tra quali insidie viviamo i nostri duri giorni.

Vedi le sofferenze fisiche e morali; ripeti il grido del tuo cuore: «Ho pietà di questo popolo».

E confortaci, per i meriti e l’intercessione di san Giuseppe, modello degli operai e artigiani.

Dacci la sapienza, la virtù, l’amore che ti sostenne nelle laboriose giornate.

Ispira pensieri di fede, di pace, di moderazione, di risparmio, perché si cerchino sempre, insieme al pane quotidiano, i beni spirituali ed il Paradiso.

Salvaci da chi, con inganno, mira a rapirci il dono della fede e la fiducia nella tua provvidenza.

Liberaci dagli sfruttatori, che disconoscono i diritti e la dignità della persona umana.

Ispira leggi sociali conformi al magistero ecclesiale.

Regnino assieme la carità e la giustizia con la cooperazione sincera delle classi sociali.

Considerino tutti il Vicario di Cristo, Maestro nella dottrina sociale, che assicura al lavoratore una graduale elevazione ed il regno dei cieli, eredità dei poveri di spirito.

Amen

(Don Giacomo Alberione)

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.