Rita muore a 27 anni, per i medici era “depressa per la pandemia Coronavirus”: La Procura ha aperto un’inchiesta

322

La Procura di Napoli ha aperto un’inchiesta sul decesso di Rita Caccioppoli, la ragazza 27enne morta lo scorso 6 aprile nell’Ospedale del Mare di Ponticelli.

La ragazza era arrivata a pesare 49 chili. Secondo i medici la giovane soffriva di depressione a causa della pandemia Coronavirus. Questa depressione le avrebbe causato dei problemi allo stomaco per i quali lei aveva iniziato a dare in continuazione di stomaco.

I familiari non credono all’ipotesi della depressione, perché Rita, come hanno spiegato, non ha mai rifiutato il cibo, anzi ha continuato sempre a nutrirsi ma quei dolori allo stomaco e la nausea l’hanno piano piano spenta.

Seguici su Instagram

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.