Foggia, l’italiana chiede all’africano di mettere la mascherina e lui le spacca la faccia: orrore al patronato della Cgil a Foggia.

4569

(LIBERO) Stefania Buonpensiero martedì mattina,alle ore 10,30 si era recata al patronato della Cgil per sistemare una serie di pendenze personali. Vede un uomo di colore che non porta la mascherina e lo ammonisce.

Lui, trentasei anni originario del Mali, si lancia contro di lei picchiandola a sangue. Dapprima sferrando un pugno violentissimo sul viso che le spacca il setto nasale; nella sala d’attesa del palazzo dei contadini di via della Repubblica, dove ha sede la Cgil foggiana, rimangono tutti senza parole.

Ma la violenza non ha fine; la donna cade per terra priva di sensi e lui si lancia colpendola in continuazione.                                                                            (articolo integrale)

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.