Nuovo caso di meningite in Italia: ragazza 18enne in gravissime condizioni. Cause e sintomi del virus

580

Nuovo caso di meningite in Italia: ragazza 18enne in gravissime condizioni.
Cause e sintomi del virus 

Nuovo caso di meningite in Italia, più precisamente a Firenze.

È ricoverata dalla tarda serata di ieri, venerdi 12 ottobre, nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale fiorentino di Santa Maria Nuova, una giovane ragazza di diciotto anni alla quale è stata diagnosticata una infezione da meningococco.

Al momento, fa sapere l’Ausl Toscana Centro, sono in corso le procedure per la tipizzazione. La prognosi è riservata, confermano i sanitari, anche se le condizioni generali sono stabili. La ragazza è una turista spagnola, arrivata da Venezia a Firenze ieri pomeriggio Lunità funzionale di igiene e sanità pubblica dell’area fiorentina ha già attivato le procedure per l’indagine epidemiologica al fine di ricostruire i luoghi frequentati dalla ragazza ed ha già avviato le procedure di profilassi per i contatti stretti Ma cosa bisogna sapere sulla meningite? Si tratta dell’infiammazione di una delle tre membrane (meningi, appunto) che ricoprono il cervello, causata da virus, batteri, agenti chimici o condizioni patologiche come emorragie o carcinomi.

Questo batterio vive nelle cavità nasofaringee e può essere trasmesso con il contatto diretto mediante secrezioni salivari o respiratorie (meno di 1 metro). Nella maggior parte dei casi si limita a colonizzare il nasofaringe dell’ospite, ma talvolta migra penetrando nel sistema endoteliale e nel sangue secondo meccanismi ancora non del tutto chiari, progredendo verso diverse forme come la sepsi meningococcica o meningite

Quali sono i segni e sintomi della meningite? Questi vanno distinti per età: se nel bambino oltre i due anni l’esordio classico della meningite si caratterizza per la presenza di febbre, cefalea, rigidità nucale, manifestazioni cliniche classiche di irritazione meningeale (positività dei segni di Kernig e Brudzinski, posizione a canna di fucile), fotofobia, vomito, alterazione dello stato di coscienza e crisi convulsive, nel neonato e nel lattante la diagnosi è più complessa per la presenza di segni clinici che tendono ad essere più imprecisi. Cefalea, febbre, vomito e rigidità nucale sono invece i sintomi classici attribuibili agli adulti.

L’estesa variabilità di manifestazioni cliniche comprende anche sepsi choc, delirio, coma e morte. Particolare attenzione va posta alla ricerca di petecchie e porpora ad esordio nella regione ascellare ed inguinale La meningite batterica, però, proprio per la sua aggressività, in alcuni casi causa delle lesioni all’interno del cervello e sui nervi.

Se ad essere danneggiate sono le fasce centrali del sistema nervoso, la sindrome piramidale che ne consegue comporta la paralisi del torso e dei quattro arti, mentre se ad essere colpito è il sistema extrapiramidale il danno si manifesta con problemi di deglutizione, masticazione o anche nella scrittura, nell’espressività facciale e difficoltà a mantenere la posizione eretta 

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.