Willy, i fratelli Bianchi: “È caduto, nessuno l’ha colpito”, spunta una nuova foto.

2551
i fratelli Bianchi

“Wily è caduto e si è rialzato, nessuno di noi lo ha colpito”. Inizia in questo modo il pezzo scritto da Repubblica su quelle che definisce le bugie dei fratelli Bianchi, ora detenuti in carcere con Mario Pincarelli con l’accusa di omicidio volontario.

I tre hanno dichiarato di essersi trovati sul posto quasi per caso e di non c’entrare con la morte di Willy Monteiro.

Gabriele e Marco Bianchi parlano solo di spintoni: “L’ho spinto perché stava discutendo in gruppo – il secondo ha dichiarato  – è caduto ma poi si è alzato e sono andato via. L’ho spinto con le mani, non gli ho dato un calcio al torace. Non ho dato nessun colpo, Pincarelli e Belleggia non hanno dato colpi”.

Eppure ci sono al momento quattro testimoni che indicano proprio nei fratelli Bianchi gli assalitori di Willy: loro continuano a difendersi, negando  tutto e dichiarando di non avere  idea di cosa possa possa essere stato ucciso il ragazzo.

Gli inquirenti non credono hanno quanto dichiarato, ma invece ritengono che i tre arrestati stiano recitando un copione probabilmente concordato nella notte a bordo dell’Audi mentre rientravano.

Fa notare Repubblica, che un amico di Willy è riuscito col cellulare a scattare una fotografia dove si vede il suv nero mentre si dileguava: grazie a questa fotografia i Carabinieri di Colleferro li hanno tratti in arrestato.

Adesso si viene a sapere che c’è un’altra foto nel fascicolo dell’inchiesta che è stata scattata alle 3.49 dopo il pestaggio di Willy che ritrae una sosta con due ragazze in minigonna prima della fuga.

A smentire la versione dei fratelli Bianchi è Belleggia chedavanti al giudice ha dato la seguente versione: “Marco sferra a Willy un calcio sul petto, Willi cade indietro sulla macchina. Gabriele si dirige verso l’amico di Willy e lo picchia. A quel punto è iniziata la rissa con pugni e calci, io cerco di scappare per paura. Dicono che Pincarelli abbia dato colpi a Willy mentre era a terra, ma io non li ho visti. Willy? Lui non c’entrava nulla”.

Abbiamo creato uno nuovo spazio di PREGHIERA 🙏

Invia la tua richiesta di Preghiera

Pregate per me! Un gesto semplice che da secoli aiuta gli uomini ad illuminare la speranza per qualcosa o a ricordare qualcuno. Un gesto semplice, per dire una preghiera, per ricordare la memoria di un nostro Caro, per chiedere aiuto se si è in difficoltà, per ringraziare un grazia ricevuta … Un modo per illuminare il nostro cuore e iniziare un nuovo giorno. (Clicca su Prega per me)

 

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.