Andava a più di 200 allora: condannato a tre anni

73

Stava percorrendo una strada statale a una velocità di 234 chilometri orari quando provocò un incidente a causa del quale una bambina di 5 anni dovette subire l’amputazione di una mano: per questo motivo un ragazzo di 26 anni è stato condannato a soli 3 anni di reclusione.

La decisione è del Giudice monocratico di Taranto, che per il colpevole ha previsto anche la revoca della patente di guida. Il giovane, originario di Altamura, si trovata sulla Statale Appia in provincia di Taranto nel tratto di strada fra Castellaneta e Laterza al volante di una Mercedes Classe C.

Mentre procedeva a folle velocità, nel tentativo di compiere un sorpasso colpì la Opel Tigra su cui viaggiava la bimba, insieme con il fratello più grande e i genitori, che a propria volta riportarono diversi traumi. La vettura si ribaltò più volte.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.