Bimbo salvato da un trapianto di cuore: ha atteso il trapianto per 525 giorni in ospedale con un cuore artificiale

133

Un bimbo di 7 anni di origine tunisine ha dovuto aspettare all’ospedale Regina Margherita della Città della Salute di Torino quasi due anni un trapianto di cuore.

Arrivato in Liguria nel 2019, ha iniziato ad accusare sintomi di insufficienza cardiaca, che hanno richiesto il trasporto in elicottero al Regina Margherita. Neanche il tempo di entrare nella Terapia Intensiva cardiochirurgica, diretta dal dottor Sergio Michele Grassitelli, che il suo cuore si è fermato.

Ciò ha reso necessario un trapianto di un cuore artificiale, che lo ha ‘accompagnato’ per 525 lunghissimi giorni.

Il piccolo ha vissuto per 2 anni all’interno dell’ospedale, con la speranza che arrivasse l’opportunità di ricevere un cuore “reale”. Poi finalmente quel giorno è arrivato, restituendogli un po’ di normalità. Il trapianto di cuore è stato eseguito dall’équipe dei cardiochirurghi pediatrici, diretta dal dottor Carlo Pace Napoleone.

Nel frattempo gli è anche nato un fratellino col quale vive felicemente  in Italia, Paese che ama e di cui apprezza tantissimo il cibo.

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.