Il tuo volto è stato letteralmente massacrato, sfregiato, ridotto ad un cumulo inenarrabile di piaghe e di sangue. Avevi contro l’intero inferno. Signore, quello che è accaduto esattamente in quel momento non riusciamo minimamente ad immaginarlo, sappiamo solo che la tua sofferenza è stata così grande che ha consentito di assumerti tutti i peccati del genere umano, per redimerci e portarci con te nel tuo regno.

Ed ora vogliamo ripetere insieme al buon ladrone, dal profondo del nostro cuore: “Signore, ricordati di noi quando sarai nel tuo regno.” Con questa coroncina vogliamo riparare le offese al santo volto di Gesù. Stiamo raccolti in preghiera, meditando sulla passione di nostro Signore Gesù Cristo. Ripariamo tutti gli oltraggi, gli sputi, la violenza ed il massacro subito da Gesù.

La passione di Cristo è il mezzo attraverso il quale Dio Padre pone in atto la redenzione dell’umanità. Tramite Gesù sofferente che l’uomo si salva. Il cristiano deve meditare spesso i dolori di Gesù, la sua sofferenza, anche se questo rappresenta per tutti noi il mistero di Dio. Imitiamo la Veronica, che asciuga il volto divino.

Contempliamo il lino che ha impresso il sangue di Cristo e la sua immagine. La venerazione al Santo volto di Gesù deve essere per noi sprone di miglioramento non solo in Quaresima, ma in ogni periodo dell’anno. Questa preghiera a Gesù, vincitore dei demoni, vuole rappresentare una umile riparazione a tutte le offese ricevute.

Questa semplice ma contemplativa preghiera, sia per noi espiazione per le nostre colpe ed una santa occasione per conoscere ed adorare il Volto Santo di Gesù.

Amen

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome