Folle sfida social: “cavalcare” le auto. Ragazzino a Napoli si frattura tibia e perone

303
Folle sfida social

Un ragazzino di 11 anni di San Giorgio a Cremano è finito in ospedale con una frattura scomposta alla tibia e al perone. Ma purtroppo non si è trattato proprio di un incidente: probabilmente una sfida finita male (anche se poteva finire in una tragedia).

La nuova moda social dei ragazzi è fare dei “rodei sulle auto”  per poter postare sui social il video: è questo il sospetto che dopo a San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, un ragazzo di appena 11 anni è stato accompagnato in ospedale con una frattura scomposta alla tibia e al perone. A provocarla è stato l’impatto con un’auto in via Galante.

La donna che guidava l’auto, che ha investito Il ragazzino, ancora sotto choc per il fatto accaduto, ha dichiarato alla Polizia municipale che il ragazzino è corso incontro all’auto, avrebbe messo un piede sul parafango per tentare di salire sulla sua vettura non è riuscito a portare a termine il folle gesto ed è finito al suolo. Il fatto si è svolto nel giro di pochi secondi di terrore.

La mamma del giovane con un post in un gruppo su Fb ha smentito la circostanza che l’11enne stesse partecipando a un gioco social spiegando che il ferimento sarebbe da attribuire a un normale incidente stradale.

Abbiamo creato uno nuovo spazio di PREGHIERA 🙏

Invia la tua richiesta di Preghiera

Pregate per me! Un gesto semplice che da secoli aiuta gli uomini ad illuminare la speranza per qualcosa o a ricordare qualcuno. Un gesto semplice, per dire una preghiera, per ricordare la memoria di un nostro Caro, per chiedere aiuto se si è in difficoltà, per ringraziare un grazia ricevuta … Un modo per illuminare il nostro cuore e iniziare un nuovo giorno. (Clicca su Prega per me)

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.