martedì, Giugno 18, 2024

Notizie Cattoliche Online

Nostradamus: Il Mistero delle...

Nostradamus: Profeta o Visionario? Un'Analisi delle Sue Profezie e del Loro Esito. Quando si...

Variante Covid KP.2: La...

KP.2: Una Nuova Sfida Nell'Era Covid-19 Negli USA, l'emergere della variante KP.2 di Covid-19...

La Storia e il...

1° Maggio: Lavoro, Solidarietà e Futuro. Ogni anno, il 1° maggio si celebra la...

Le Maschere dell’Amicizia: Opportunismo...

Amicizie di Convenienza: Il Prezzo dell'Opportunismo. In un mondo di maschere lucide e sorrisi...
HomeApprofondimentiCome posso intuire...

Come posso intuire che esiste l’aldilà?

- Advertisement -
- Advertisement -

Dal punto di vista prettamente umano è utile riflettere, grazie anche alla scienza, su come eravamo nel ventre materno: già nei primi mesi eravamo formati, avevamo gli arti e gli organi di senso. Se per assurdo avessimo avuto l’intelligenza che abbiamo ora, ci saremmo chiesti a cosa servivano le braccia e le gambe se nuotavamo nel liquido amniotico. E così per la bocca, visto che eravamo nutriti tramite il cordone ombelicale. Probabilmente ci saremmo chiesti a cosa servivano gli occhi e le orecchie ecc. 

- Advertisement -

Poi siamo venuti alla luce, ci è stato staccato il cordone ombelicale e gradualmente abbiamo preso coscienza che fuori del ventre materno ci aspettava un mondo inimmaginabile. Similmente, ora viviamo in una dimensione paragonabile, per assurdo, ad un enorme “utero” spazio-temporale dal quale dovremmo uscire prima o poi, come in una seconda rinascita, per entrare in una dimensione qualitativamente superiore ed eterna.

- Advertisement - crossorigin="anonymous">

Difatti ci chiediamo il perché di questa insoddisfazione di fondo e questo desiderio di eternità e di amore da dove vengono? 

- Advertisement -

Deduciamo, allora, che non siamo stati fatti per questa dimensione terrena, ma per i Cieli.

Per poter intuire qualcosa sull’aldilà bisogna chiedere sempre l’aiuto dello Spirito Santo in un clima di profonda preghiera. È importante meditare le Sacre Scritture, conoscere la Tradizione cristiana, il Catechismo della Chiesa cattolica e quello che ci hanno detto i Santi sulle loro esperienze mistiche.

Nei Vangeli si evince  qualcosa nelle parabole di Gesù e meditando su Lui stesso da risorto, perché saremo simili a Lui, uomo e Dio, nel corpo trasfigurato e nell’anima immortale.

- Advertisement -

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato/a

Altri articoli

Preghiera a Padre Pio: “Ho tanto bisogno di Te”

O diletto figlio di San Francesco d’Assisi, che fosti chiamato da Dio a percorrere la via stretta dei consigli evangelici e ad assimilarti, ogni giorno, al mistero del Cristo Crocifisso, ora che godi della visione beatifica di Dio concedi...

Papa Francesco: “ al momento non ho intenzione di lasciare”

“AL MOMENTO NON HO INTENZIONE DI LASCIARE...”  IN UN’INTERVISTA A UN’EMITTENTE LATINOAMERICANA PAPA FRANCESCO FA SAPERE CHE "IN FUTURO LE DIMISSIONI DI UN PONTEFICE ANDRANNO DELINEATE UN PO’ MEGLIO”  BERGOGLIO HA AGGIUNTO CHE, SE MAI FACESSE UN PASSO INDIETRO,...

L’ultimo regalo di una mamma al figlio prima di morire: “Un libro per ogni futuro compleanno”

Laura le ha provate tutte pur di sconfiggere il male - scoperto ad ottobre - ma nulla è servito. E' deceduta lo scorso martedì nel suo letto Una toccante storia arriva dalla Toscana. Un libro per ogni futuro compleanno del...