sabato, Giugno 15, 2024

Notizie Cattoliche Online

Nostradamus: Il Mistero delle...

Nostradamus: Profeta o Visionario? Un'Analisi delle Sue Profezie e del Loro Esito. Quando si...

Variante Covid KP.2: La...

KP.2: Una Nuova Sfida Nell'Era Covid-19 Negli USA, l'emergere della variante KP.2 di Covid-19...

La Storia e il...

1° Maggio: Lavoro, Solidarietà e Futuro. Ogni anno, il 1° maggio si celebra la...

Le Maschere dell’Amicizia: Opportunismo...

Amicizie di Convenienza: Il Prezzo dell'Opportunismo. In un mondo di maschere lucide e sorrisi...
HomeNotizieBenno: "Voglio raccontare...

Benno: “Voglio raccontare la mia verità”

- Advertisement -
- Advertisement -

È stata proprio la Procura a confermare che il trentenne Benno Neumair, insegnante di matematica delle medie e cultore di body building, abbia espresso l’intenzione di essere interrogato.

- Advertisement -

Va ricordato che, al momento, il giovane si trova in carcere e, fino ad ora, si è rifiutato di parlare.

- Advertisement - crossorigin="anonymous">

I suoi avvocati Flavio Moccia e Angelo Polo, hanno lasciato intendere ai magistrati inquirenti che ci sarebbe stato un cambio nella loro strategia processuale. Insomma Benno finalmente ha deciso di rompere il silenzio con l’intenzione di raccontare la propria verità.

- Advertisement -

Dal suo canto la  Procura è piuttosto certa che le prove raccolte fino a questo momento siano tali da incastrare Benno, per quanto non sia ancora stato ripescato dal fiume il cadavere di suo padre.

Proseguono le ricerche nell’Adige

Proseguono incessanti le ricerche nell’Adige da parte dei sommozzatori, allo scopo di ritrovare il corpo del povero Peter Neumair.

È di pochi giorni fa la notizia del ritrovamento di alcuni reperti che potrebbero rivelarsi decisivi per le indagini, ovvero:

  • una chiave inglese
  • un telefono cellulare di ultima generazione
  • una coperta
  • un moschettone utilizzato per le arrampicate

Gli oggetti rinvenuti sono stati prontamente consegnati ai Ris, che dovranno effettuare tutte le verifiche del caso. In particolare, a destare l’attenzione degli inquirenti, è lo smartphone, il quale potrebbe contenere informazioni preziose per dare una svolta definitiva alle indagini.

I coniugi sono stati uccisi in casa?

Al momento l’ipotesi più accreditata è che i coniugi Peter Neumair e Laura Perselli sarebbero stati uccisi nella loro casa il giorno stesso della scomparsa, ovvero il 4 gennaio scorso, dal figlio Benno.

Le analisi condotte, infatti,  hanno rilevato la presenza di tracce ematiche all’interno dell’appartamento. Pare che il sangue sia proprio di Peter, il cui corpo non è ancora stato ritrovato.

- Advertisement -

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato/a

Altri articoli

Preghiera a Padre Pio: “Ho tanto bisogno di Te”

O diletto figlio di San Francesco d’Assisi, che fosti chiamato da Dio a percorrere la via stretta dei consigli evangelici e ad assimilarti, ogni giorno, al mistero del Cristo Crocifisso, ora che godi della visione beatifica di Dio concedi...

Papa Francesco: “ al momento non ho intenzione di lasciare”

“AL MOMENTO NON HO INTENZIONE DI LASCIARE...”  IN UN’INTERVISTA A UN’EMITTENTE LATINOAMERICANA PAPA FRANCESCO FA SAPERE CHE "IN FUTURO LE DIMISSIONI DI UN PONTEFICE ANDRANNO DELINEATE UN PO’ MEGLIO”  BERGOGLIO HA AGGIUNTO CHE, SE MAI FACESSE UN PASSO INDIETRO,...

L’ultimo regalo di una mamma al figlio prima di morire: “Un libro per ogni futuro compleanno”

Laura le ha provate tutte pur di sconfiggere il male - scoperto ad ottobre - ma nulla è servito. E' deceduta lo scorso martedì nel suo letto Una toccante storia arriva dalla Toscana. Un libro per ogni futuro compleanno del...