lunedì, Dicembre 11, 2023

Notizie Cattoliche Online

La bellezza della misericordia...

La misericordia di Dio è un principio centrale nella fede cristiana, offrendo speranza...

La bellezza della liturgia...

La liturgia cattolica è una celebrazione della fede cristiana che coinvolge tutti i...

Il miele: un dono...

Il miele è un nettare dolce e dorato che ha affascinato l'umanità fin...

Tragedia a Tivoli: Ospedale...

Un incendio devastante sconvolge l'ospedale di Tivoli, lasciando un tragico bilancio di vittime....
HomeItaliaFunerali di Jessica...

Funerali di Jessica Malaj, ultimo saluto alla ragazza uccisa dal padre: La gioia di vivere spezzata da un gesto eroico

- Advertisement -
- Advertisement -

I funerali di Jessica Malaj, la ragazzina di 16 anni brutalmente uccisa dal padre Taulant Malaj nella notte del 6-7 maggio, si sono svolti oggi nella chiesa del Gesù Divino Lavoratore a Torremaggiore. La bara bianca è stata accolta da sua madre, Tefta, che, nonostante le ferite riportate durante l’attacco del marito, è sopravvissuta. Tefta, attualmente ricoverata nel Policlinico di Foggia e presente in chiesa solo per qualche ora, è stata spinta in una sedia a rotelle e circondata dai familiari.

- Advertisement -

Tra i presenti ai funerali figurano anche gli studenti dei licei classici e scientifici di Torremaggiore (Foggia), tra cui Jessica frequentava il liceo classico. Gli amici ricordano Jessica come una ragazza solare e sempre sorridente. Si incontravano nei corridoi della scuola ed era sempre felice. Durante la cerimonia, due ragazzine si abbracciano, riflettendo sul fatto che Jessica aveva molti sogni e amava trascorrere le serate nella pineta. Ora, però, la gioia di vivere le è stata strappata via dal padre.

- Advertisement - crossorigin="anonymous">

Nell’omelia, il parroco don Renato Borrelli ha affermato che Jessica ha sacrificato la sua vita per amore della madre. “Il tuo amore per tua madre ti ha spinto a proteggerla con il tuo corpo, e come Gesù, hai dato la tua vita per lei”, ha detto il sacerdote. Ha chiamato la giovane vittima “piccola e cara eroina”, sottolineando la somiglianza del suo gesto con quello di Gesù. Don Borrelli ha concluso dicendo: “Oggi sei e sarai per sempre in Paradiso. La tua giovinezza ora fiorisce per sempre nel cielo”.

- Advertisement -

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato/a

Altri articoli

La bellezza della misericordia di Dio.

La misericordia di Dio è un principio centrale nella fede cristiana, offrendo speranza e conforto a tutti coloro che si avvicinano a Lui. Questo articolo esplora la profondità e la bellezza della misericordia di Dio, con esempi tratti dalla...

La bellezza della liturgia cattolica: un dono di Dio per la nostra fede.

La liturgia cattolica è una celebrazione della fede cristiana che coinvolge tutti i sensi. È un momento di preghiera, di adorazione e di comunione con Dio. La sua bellezza è un dono di Dio che ci aiuta a entrare in...

Il miele: un dono delle api e di Dio all’uomo.

Il miele è un nettare dolce e dorato che ha affascinato l'umanità fin dai tempi antichi. Considerato un dono delle api e di Dio all'uomo, il miele non è solo un delizioso dolcificante naturale, ma offre anche una vasta gamma...