Terremoto, cavilli e ritardi. Un anno dopo resta solo rabbia

47
Terremoto

Amatrice:Terremoto: 24 agosto 2016

I tentacoli della burocrazia affossano la ripresa. Strazio per il ricordo dei morti e speranze tradite

I cittadini per tutti questi dodici mesi, la grande maggioranza di chi è rimasto senza casa vive ancora nelle tende, o nei prefabbricati provvisori. Le macerie, poi, restano in gran parte là, dove si sono verificati i crolli, mentre vanno a rilento i lavori di rimozione.

Sorgente: Terremoto, cavilli e ritardi. Un anno dopo resta solo rabbia – QuotidianoNet

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.