Bambino ucciso a Novara: condannati all’ergastolo la madre e l’ex compagno

625
Bambino ucciso a Novara

La triste vicenda di Leonardo, ucciso a soli 20 mesi, si è conclusa con la condanna all’ergastolo per la madre Gaia Russo, all’epoca dei fatti 23enne e il compagno dei tempi, Nicolas Musi, un anno più grande.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti- il 23 maggio del 2019 – Musi avrebbe malmenato il piccolo fino ad ucciderlo. Tra l’altro non si sarebbe trattato di un gesto isolato: l’assassino infatti era solito picchiare Leonardo. Sua madre, d’altra parte, non aveva mai manifestato alcun tipo di opposizione a queste violenze.

A provocare la morte sarebbe stato un colpo inferto all’addome del bambino, che avrebbe determinato una emorragia a livello epatico. Il decesso sarebbe avvenuto nel giro di 30 minuti. Il Procuratore di Novara parlò di “una violenza inaudita, non degna di un essere umano”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.