Afghanistan, due grandi esplosioni all’aeroporto di Kabul: “almeno 90 morti e 120 feriti”

132

Di Brando Ricci e Michele Bollino La responsabilità dell’attacco suicida non è stata rivendicata nè ancora attribuita ad alcuna organizzazione.

Sarebbero almeno novanta le persone che hanno perso la vita nell’esplosione, con tutta probabilità un attentato suicida, che si è verificata oggi pomeriggio nei pressi dell’Abbey gate dell’aeroporto di Kabul, principale punto di ingresso allo scalo per i cittadini afghani in possesso dei documenti validi per poter lasciare il Paese. A riferirlo è stata la corrispondente dell’emittente regionale Al Jazeera dalla capitale dell’Afghanistan, Charlotte Belis.

Dopo oltre un’ora dal primo attacco, una nuova esplosione ha colpito la stessa zona di Kabul: a riferirlo sul suo profilo Twitter è Zaki Daryabi, editore del portale d’indagine afghano Etilaatroz.

La responsabilità dell’attacco non è stata rivendicata nè ancora attribuita ad alcuna organizzazione. Il portale d’inchiesta afghano Etilaatroz ha riferito che nell’attacco potrebbero essere rimaste ferite decine di persone, tra le quali diversi occidentali. Al momento il dipartimento della Difesa americano ha confermato il ferimento di tre marines.

L’account twitter di Emergency, ong presente nella capitale afghana, riferisce che “nel nostro ospedale portati oltre 30 feriti dalle esplosioni avvenute nei dintorni dell’aeroporto. Altre 6 vittime erano già morte all’arrivo”.

L’esplosione arriva dopo i ripetuti allarmi dell’intelligence americana che, nella giornata di ieri, aveva definito “imminente” un attacco all’aeroporto dove sono in corso le operazioni di evacuazione da parte della coalizione occidentale.

Stando a quanto riferiscono ai media internazionali fonti dell’esercito Usa che vogliono rimanere anonime, l’esplosione sarebbe stata causata da un attacco suicida. Tra i feriti, secondo quanto riportato sempre da fonti anonime rilanciate dalla stampa, ci potrebbero essere anche “due o tre” membri delle forze di sicurezza americane.

Il giornalista afghano Bilal Sarwarys, seguito da quasi 200mila utenti di Twitter, ha citato dei testimoni oculari dell’attacco e ha detto che “un attentatore suicida si è fatto esplodere nel mezzo di una grande folla”, mentre almeno un altro degli aggressori “ha iniziato a fare fuoco”. Il cronista ha postato una foto dei canali delle fognature situato lungo il confine esterno dell’aeroporto, scrivendo che queste “erano piene di cittadini afghani ai quali erano stati controllati i documenti, compresi donne e bambini”. Non è chiaro se il giornalista intenda dire che la deflagrazione si è verificata in quello stesso punto.

Sostieni Cattolici Online

Fai la tua Donazione

Abbiamo bisogno del Tuo aiuto

Per il tipo di servizio che cerchiamo di offrire in Cattolici Online vengono impegnate molte risorse e persone, i ricavi della pubblicità purtroppo non sono sufficienti per coprire i costi e così abbiamo deciso di chiedere il Tuo sostegno per continuare il percorso e poter ancora far crescere Cattolici Online.

Se credi in ciò che pubblichiamo ed ai servizi che eroghiamo ogni giorno, donaci un piccolo contributo.

Aiuta Cattolici Online, da sempre vicino a Te

Che Dio sia sempre con Te

Abbiamo creato uno nuovo spazio di PREGHIERA 🙏

Invia la tua richiesta di Preghiera

Pregate per me! Un gesto semplice che da secoli aiuta gli uomini ad illuminare la speranza per qualcosa o a ricordare qualcuno. Un gesto semplice, per dire una preghiera, per ricordare la memoria di un nostro Caro, per chiedere aiuto se si è in difficoltà, per ringraziare un grazia ricevuta … Un modo per illuminare il nostro cuore e iniziare un nuovo giorno. (Clicca su Prega per me)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.