La salsa tartara potrebbe essere una buona idea sul pesce, ma a nessuno piace avere il tartaro sui denti. Qui si parla di una placca che è piena di batteri, che si indurisce e macchia i tuoi denti.

Si verifica quando dimentichi le 3 regole d’oro: spazzolare, filo interdentale e collutorio. Quando non viene rimosso, diventa ruvido e può effettivamente portare a malattie gengivali. Inoltre, quelle macchie giallastre possono farti sentire piuttosto imbarazzato quando sorridi.

Ma non preoccuparti! Hai tutto il necessario per eliminarlo e si trova proprio nella tua cucina.

Puoi usare il bicarbonato di sodio, la buccia d’arancia o persino le fragole e i pomodori!

Ecco per te: 10 modi per sbarazzarsi del tartaro e per far brillare i tuoi denti come un diamante.

SEGNALIBRI:

Bicarbonato di sodio e sale 1:13

Buccia d’arancia 2:22

Succo di limone 3:30

Semi di sesamo 4:29

Perossido di idrogeno e collutorio 5:20

Olio di cocco 6:05

Fragole e pomodori 6:41

Aloe vera e glicerina 7:19

Chiodi di garofano 7:56

Sanguinaria 8:26

SOMMARIO:

– Mescola 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio con un pizzico di sale e metti un po’ di questa miscela sullo spazzolino. In alternativa, puoi aggiungerlo anche al dentifricio.

– Se stai cercando di eliminare le macchie e l’accumulo di tartaro dai denti, strofina semplicemente la parte bianca della buccia direttamente sopra i denti per 2 o 3 minuti.

– Sostituisci la scorza d’arancia con il succo di limone se vuoi risultati migliori e più veloci.

  I semi di sesamo agiscono come uno scrub naturale che lucida e pulisce i denti.

– Mescola 1 cucchiaio di collutorio antisettico con 3 cucchiai di soluzione di perossido di idrogeno al 3%. Fai dei gargarismi con questa miscela per un paio di minuti e poi risciacqua con acqua pulita.

  In una procedura popolare che si chiama “estrazione dell’olio”, l’olio di cocco assorbe lo sporco in bocca, riduce il tartaro, la placca, e aiuta a liberarti dell’alito cattivo.

– Sia i pomodori che le fragole sono ricchi di vitamina С, quindi puoi usarli se i limoni o le arance non sono il tuo genere. Trita e mescola uno di loro in una pasta e mettilo sui denti.

– Mescola 1 cucchiaino di gel di aloe vera pura, 4 cucchiaini di glicerina vegetale, 10 gocce di olio essenziale di limone e 4 cucchiai di bicarbonato di sodio in 1 tazza di acqua per ottenere una pasta uniforme.

– Macina i chiodi di garofano (o acquista una polvere già pronta), aggiungi un po’ di olio d’oliva e applica il composto sulle aree macchiate.

– La sanguinaria è una pianta più comunemente conosciuta come bloodroot (estratto di sangue). Ma non è così strano come sembra; l’estratto di sangue è spesso incluso nel dentifricio!

Fonte:  “Il Lato Positivo”: https://goo.gl/LRxYHU

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome