Dal ministero del Lavoro nel 2019 guidato da Di Maio la nota per fissare l’aumento a Tridico

419
Dal ministero del Lavoro nel 2019 guidato da Di Maio la nota per fissare l’aumento a Tridico

Federico Giuliani:Per il GiornaleIl 12 giugno 2019 vengono fissati i nuovi stipendi: 150mila euro al presidente, 100mila al vicepresidente e 23mila ai consiglieri dei cda di Inps e Inail.

Tutti hanno puntato il dito o preso le distanze dal presidente dell’Inps, in passato già finito al centro di numerose bufere. C’è chi ha invocato le sue dimissioni, chi gli ha intimato di chiedere scusa agli italiani che stanno ancora aspettando la cassa integrazione ai lavoratori che la stanno aspettando da mesi e chi – è il caso, ad esempio, di Luigi Di Maio – chiederà chiarimenti.

La vicenda ha creato un vespaio non solo tra le fila dell’opposizione ma anche all’interno del Movimento 5 Stelle. Molti grillini non si capacitano di come sia stato possibile che il presidente dell’Inps abbia deciso di incrementarsi lo stipendio in un periodo di piena emergenza economica. In ogni caso, ha svelato Repubblica, dietro all’incremento della busta paga di Tridico ci sarebbe niente meno che Luigi Di Maio, quando l’attuale ministro degli Esteri vestiva i panni di vicepremier e ministro del Lavoro all’interno del governo gialloverde.      Continua la lettura 

Abbiamo creato uno nuovo spazio di PREGHIERA 🙏

Invia la tua richiesta di Preghiera

Pregate per me! Un gesto semplice che da secoli aiuta gli uomini ad illuminare la speranza per qualcosa o a ricordare qualcuno. Un gesto semplice, per dire una preghiera, per ricordare la memoria di un nostro Caro, per chiedere aiuto se si è in difficoltà, per ringraziare un grazia ricevuta … Un modo per illuminare il nostro cuore e iniziare un nuovo giorno. (Clicca su Prega per me)

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.