Morto dopo il trapianto di cuore: il documento che inchioda i medici: il donatore aveva avuto due infarti

145

“Si ritiene fosse prevedibile il fallimento funzionale di un organo che aveva già subìto un insulto ischemico protratto.

Era raccomandabile un atteggiamento caratterizzato da maggiore ponderazione e che tenesse conto della verificazione di un evento evitabile”. Ergo, la morte del paziente di 61 anni con gravi problemi cardiaci è dovuta al fatto che l’organo che gli è stato impiantato fosse in condizioni pessime, riporta Repubblica. Tanto che il suo decesso è avvenuto 31 ore dopo l’intervento. Questa è l’esito della perizia di due medici legali, Massimo Senati e Francesco Alessandrini, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma incaricati dalla procura capitolina di eseguire l’autopsia.

Sorgente,Libero Quotidiano : Morto dopo il trapianto di cuore: la verità clamorosa sul donatore. Il documento che inchioda i medici / Foto

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.