Muore di Covid in Svezia, lascia tutto in eredità al figlio italiano che non ha mai conosciuto: l’appello tramite “Chi l’ha visto”

388
Muore di Covid in Svezia e lascia tutto in eredità al figlio italiano

Morto di Coronavirus in Svezia, lascia tutto in eredità al figlio che non ha mai conosciuto.

La storia raccontata a “Chi l’ha visto” nel tentativo di ritrovare quel bambo, ormai un uomo di 62 anni, la cui vita potrebbe improvvisamente cambiare.

Malcom Simon, originario della Guyana, è morto in Svezia a 84 anni assistito dall’amore della moglie, è stata proprio lei a contattare la trasmissione che si occupa di ritrovare le persone scomparse per riuscire a realizzare l’ultimo desiderio del marito.

Questa storia inizia  nel 1957, quando Malcom parte dal suo paese per trasferissi a Londra. Qui conosce, in  discoteca , una ragazza di Trieste. I due giovani iniziano una relazione, purtroppo dopo poco tempo sono costretti a separarsi quando lei perde il lavoro ed è obbligata a tornare in Italia, e lui è chiamato per il servizio militare.

Il frutto del loro amore, nasce un un bimbo nel novembre del 1958; il padre non lo ha mai riconosciuto, prima che arrivasse il Coronavirus  aveva deciso di ritrovarlo ma non essendoci riuscito ha deciso di nominarlo suo erede.

Seguici su Instagram

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.