Santa Rita, La Santa avvocata dei casi impossibili.

2393
Santa Rita

Rita da Cascia, al secolo Margherita Lotti (Roccaporena, 1381 – Cascia, 22 maggio 1457), è stata una monaca italiana dell’ordine agostiniano. Fu proclamata beata da papa Urbano VIII nel 1628 e santa da papa Leone XIII nel 1900.

Novena in onore di Santa Rita viene recitata per intero ogni giorno, da soli o insieme ad altre persone.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

I. Ti onoriamo, o’ Santa di Cascia, per la tua fedeltà alle promesse battesimali. Intercedi per noi presso il Signore perché viviamo con gioia e coerenza la nostra vocazione alla santità, vincendo il male con il bene.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo
come era in principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

II. Ti onoriamo, o’ gloriosa Santa Rita, per la tua testimonianza di amore alla preghiera in tutte le età della vita. Aiutaci a rimanere uniti a Gesù perché senza di Lui non possiamo far nulla e solo invocando il suo nome possiamo essere salvati.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo
come era in principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

III. Ti onoriamo, o’ santa del perdono, per la fortezza e il coraggio che hai dimostrato nei momenti più tragici della tua vita. Intercedi per noi presso il Signore perché superiamo ogni dubbio e paura, credendo nella vittoria dell’amore anche nelle situazioni più difficili.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo
come era in principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

IV. Ti onoriamo, o’ Santa Rita, esperta della vita familiare, per l’esempio di virtù che ci hai lasciato: come figlia, come sposa e madre, come vedova e suora. Aiutaci perché ciascuno di noi valorizzi i doni ricevuti da Dio, seminando speranza e pace attraverso il compimento dei doveri quotidiani.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo
come era in principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

V. Ti onoriamo, o’ santa della spina e della rosa, per il tuo amore umile e vero a Gesù crocifisso. Aiutaci a pentirci dei nostri peccati e ad amarlo anche noi con i fatti e nella verità.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo
come era in principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

       PREGHIERA LITANICA

Il frutto dello Spirito è l’amore.
Tu, Rita, lo hai vissuto.
(tutti) Ottienilo per noi.
Il frutto dello Spirito è la pace.
Tu, Rita l’hai vissuta.
(tutti) Ottienila per noi.
Il frutto dello Spirito è la gioia.
Tu, Rita l’hai vissuta.
(tutti) Ottienila per noi.
Il frutto dello Spirito è la pazienza.
Tu, Rita l’hai vissuta.
(tutti) Ottienila per noi.
Il frutto dello Spirito è il perdono.
Tu, Rita lo hai vissuto.
(tutti) Ottienilo per noi.
Il frutto dello Spirito è la purezza.
Tu, Rita l’hai vissuta.
(tutti) Ottienila per noi.
Il frutto dello Spirito è la fedeltà.
Tu, Rita l’hai vissuta.
(tutti) Ottienila per noi.
Il frutto dello Spirito è il dominio di sé.
Tu, Rita lo hai vissuto.
(tutti) Ottienilo per noi.
Il frutto dello Spirito è la speranza.
Tu, Rita l’hai vissuta.
(tutti) Ottienila per noi.
Padre nostro, che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome.
Venga il tuo regno.
Sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano.
Rimetti a noi i nostri debiti,
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione
ma liberaci dal male. Amen.

PREGHIERA CONCLUSIVA

Signore Gesù, oggi, attraverso le mani di Santa Rita, noi ti presentiamo le nostre situazioni personali e il nostro immenso desiderio di bene per le nostre famiglie e le nostre comunità.
Manda su di noi, o’ Cristo Gesù, lo Spirito Santo, perché i nostri atteggiamenti e le nostre parole, come quelli di Santa Rita, siano ispirati al tuo Vangelo e guidati dalla tua grazia.
Tu sei Dio e vivi e regni con il Padre e lo Spirito Santo nei secoli dei secoli. Amen
Per intercessione di Santa Rita ci benedica Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito Santo. Amen.

La leggenda delle api

La leggenda narra che, mentre i genitori erano occupati a mietere, la piccolissima Rita era stata posta sotto un albero entro una cesta. Un contadino si ferì con la falce ed abbandonò il lavoro per farsi medicare. Passò davanti alla bambina e vide delle api intorno alla cesta e, con la mano ferita, tentò di allontanarle. La ferita si rimarginò. Le api non punsero la piccola Rita, bensì le depositarono il miele nella bocca.

Sostieni Cattolici Online ❤️ Fai la tua Donazione

DONAZIONE LIBERA

Informazioni Personali

Totale Donazione: 5,00€

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Devi accettare la Privacy Policy prima di commentare.